Ce site internet utilise des cookies afin de fournir différentes fonctionnalités, de personnaliser les annonces et d'analyser les accès. En utilisant ce site internet, vous acceptez l’utilisation de cookies. Informations complémentaires  OK

Quoi de nouveau ?
Milan Platform 21: Indifference

Milan Platform 21: Indifference

149 20

Maurizio Moroni (UKPhoto)


World Membre, Milano

Milan Platform 21: Indifference

Model: Anthony and Norbert
Background: Shoah Memorial of Milan http://www.memorialeshoah.it/
Photographer and Post Producer: Maurizio Moroni
The image could include parts of property of different authors. The copyright of every single part belongs to the respective author.

27 January - International Holocaust Remembrance Day

https://www.youtube.com/watch?v=GaR_1K2uGUs (Auschwitz - Francesco Guccini)
https://www.youtube.com/watch?v=emKGBpLzkwQ (Gam Gam Gam - Nick & Dave and morricone)
https://www.youtube.com/watch?v=cUoSphcX214 (Barabàn - Il Violino di Auschwitz)

Coloro che non ricordano il passato sono condannati a ripeterlo / Ceux qui ne peuvent se rappeler le passé sont condamnés à le répéter - George Santayana
L’Olocausto è una pagina del libro dell’Umanità da cui non dovremo mai togliere il segnalibro della memoria / L'holocauste est une page du livre de l'humanité de laquelle nous ne pas enlever jamais le signet de la mémoire - Primo Levi
Auschwitz è fuori di noi, ma è intorno a noi. La peste si è spenta, ma l'infezione serpeggia: sarebbe sciocco negarlo. / Auschwitz est de nous dehors, mais il est à nous autour. La peste s'est éteinte, mais l'infection s'insinue: il serait sot le nier - Primo Levi

Merci beaucoup pour vos commentaires! Thanks for your comments! Grazie per i vostri commenti! Muchas Gracias por vuestros comentarios! Dank für Ihre Kommentare!

Commentaire 20

  • Mauro Tomassetti 31/01/2018 17:09

    Grande omaggio e presentazione molto significativa!
    Bravo
  • Joëlle Millet 29/01/2018 11:36

    Poignant ! amitiés . Joëlle
  • isabella bertoldo 29/01/2018 10:08

    terribile presentazione..ma molto reale..e soprattutto da non dimenticare!!!
  • DARKstyle 29/01/2018 7:22

    great work!
  • maria teresa mosna 28/01/2018 19:44

    Un lavoro molto significativo per ricordare questa giornata!
    Viviamo anche di ricordi, e questo è un ricordo terribile dove la sofferenza e la paura di chi l'ha vissuto deve essere sempre ricordata.
    Ci auguriamo che non debba più accadere ma purtroppo la fame di potere e di denaro fa diventare gli uomini dei mostri.
    Ti ammiro e ti saluto caramente, ciao Maria Teresa
  • SYLDERO 28/01/2018 9:35

    EXCELLENT!
    BRAVO.
  • Ewa.P 28/01/2018 8:27

    Io non ho vissuto questi orrori,ma ciò che ci dicevano a scuola e per quanti film ho visto non ti dico come mi sentivo,mi viene da piangere solo al pensiero.Un immagine molto significativa ed un tema su quale bisognerebbe riflettere tantissimo ed anche parlarne.Per non dimenticare MAI!!!complimenti,ciao,ewa
  • Rebekka D. 27/01/2018 21:30

    great scenery impressive .. ;o) Rebekka
  • Andy Kaja 27/01/2018 21:19

    L’indifferenza è l’ignoranza dei tempi in cui viviamo non va bene, perché pensare che non ci riguarda è da incoscienti. Ho conosciuto un signore anziano che era stato deportato da adolescente, ascoltando la sua storia mi sono commossa profondamente, lui per tanti anni dopo non aveva parlato neanche a sua moglie e ai figli delle atrocità vissute.
    Penso che l’Olocausto sia la vergogna più grande, senza nulla togliere anche ad altre, purtroppo fino ai giorni nostri.
    ...per non dimenticare!
    Buona serata Maurizio!
  • claudine capello 27/01/2018 20:01

    si dovrebbe parlare anche dei campi in urss, a cuba in cina , in america .....ecc...........................purtroppo i crimini contro l umanità non mancano !!! cl
    • Maurizio Moroni (UKPhoto) 27/01/2018 20:08

      Penso che il giorno della memoria non sia appannaggio di una sola tragedia. Sarebbe decisamente miope e superficiale pensarlo! Bisogna ricordare il passato, indipendentemente da dove le atrocità siano avvenute perchè non accada più in nessun luogo qualcosa di simile. Grazie della tua precisazione importante in questa giornata che ricorda la scoperta di Auschwitz come simbolo ma non certo come unico luogo di crimini contro l'umanità. Maurizio
  • Le Kern 27/01/2018 19:34

    Le poids des mots, le choc de la photo, comme rappel c'est réussi.
    Terrifiant !
    Jean-René
  • Simona Edding 27/01/2018 19:30

    Non riesco a smettere di guardarla. Quell'urlo disperato sullo sfondo dell'indifferenza mentre ascolto Gam Gam è straziante e sento le lacrime. Io ricordo ancora la forzata vacanza dagli zii in campagna per sottrarsi dai bombardamenti su Londra e le altre città. Qui ritrovo tutta quella paura e gli orrori che scoprimmo dopo quando fu chiaro che Churchill aveva ragione. Un vero pugno allo stomaco a chi dorme nell'ignavia oppiacea della immemore quotidianità. Amico mio, ancora una volta ti sei superato. Simona
  • Elvina Benoist 27/01/2018 19:22

    Une vision tout à fait bien interprétée pour cette journée du mémorial de l'holocauste !! une vision qui fait froid dans le dos !!! amitiés, Elvi
  • Elda Dell'Era Poletti 27/01/2018 19:01

    Noi non abbiamo vissuto questi orrori, ma l' indifferenza è male del nostro tempo, Preghiamo il cielo che mai più si ripetino questi orrori ma a parer mio i pochi malvagi che tengono in mano la sorte del mondo potrebbero essere capaci di ripetere altri Olocausti, nessuno fa niente perchè dove arriva il denaro non c'è interesse di pace, poi noi cosa siamo? Niente, pedine! Molto significativa l'immagine fa accaponare la pelle. Ciao Maurizio. Elda
    • Maurizio Moroni (UKPhoto) 27/01/2018 19:10

      Ti ringrazio Elda per il profondo commento... Mia mamma con mia zia e mia nonna furono deportate... la guerra era ormai alla fine e il loro convoglio fu intercettato dagli americani quindi per fortuna non arrivarono mai ad Auschwitz dove erano dirette ma... non c'è momento in cui mi capiti di pensarci che non mi si accapponi la pelle al pensiero di chi non fu altrettanto fortunato. E' importante che non si dimentichi mai quanto possa essere barbaro il cuore dell'uomo per impedire che, come hanno già scritto altri, l'orrore si ripeta. Maurizio
    • Elda Dell'Era Poletti 28/01/2018 7:35

      Un grande abbraccio Maurizio. Elda
  • Lorena Thust 27/01/2018 18:49

    Quelle force et quelle communicativité! Le cri des morts contre l'obscurité de la mémoire. Grandiose! Je n'oublie pas. Applaudissements à toi! Lorena